Scarica la delibera

Scarica la delibera in formato PDF.
Se non possiedi Acrobat Reader clicca qui per scaricarlo ora.

Scarica il tombstone

Scarica il tombstone in formato PDF.
Se non possiedi Acrobat Reader clicca qui per scaricarlo ora.

Scarica la brochure

Scarica la brochure in formato PDF.
Se non possiedi Acrobat Reader clicca qui per scaricarlo ora.

Credem Venture Capital

E' il fondo mobiliare chiuso gestito da Credem Private Equity SGR.


 

Ha chiuso le sottoscrizioni il 09 febbraio 2005, con una dotazione di quasi 40 milioni di Euro.

Il team di gestione è impegnato nella gestione delle partecipazioni acquisite e nella ricerca di opportunità di disinvestimento.

Credem Private Equity SGR SpA informa:
a seguito provvedimento Banca d'Italia n.1164390 del 15.11.2007, è stata approvata con decorrenza 02.01.08 la modifica regolamentare del Fondo Chiuso Credem Venture Capital che introduce la facoltà di concedere prestiti funzionali o complementari all'acquisto o alla detenzione di partecipazioni. (accedi al prospetto modificato)

“Credem Private Equity SGR S.p.A. rende noto che, in data 5 maggio 2014, il Consiglio di Amministrazione della Società, su parere conforme dell'organo di controllo e nell'esclusivo interesse dei partecipanti al Fondo, ha deliberato, ai sensi dell'art. 2 del Regolamento di gestione e sulla base del piano di smobilizzo recante modalità e tempistiche dell'attività di vendita dei residui beni in portafoglio, la proroga della durata del Fondo Credem Venture Capital per un periodo di 3 (tre) anni, e quindi fino al 9/2/2018, per il completamento dello smobilizzo degli investimenti ancora in portafoglio (c.d. periodo di grazia).”

Si informano i titolari delle quote del fondo comune di investimento mobiliare di tipo chiuso denominato "Credem Venture Capital" che il Consiglio di Amministrazione di Credem Private Equity SGR S.p.A. ha deliberato, in data 24 ottobre 2014, in conformità a quanto previsto dall'art. 8.12 del regolamento di gestione del Fondo e nell'interesse dei partecipanti, un rimborso parziale pro quota a fronte della dismissione della partecipazione detenuta in Fida S.r.l. pari al 100% del ricavato del menzionato disinvestimento, pari ad Euro 10.844.844,33.

Conseguentemente, per ciascuna delle n. 770 quote del Fondo in circolazione è stato rimborsato il 19 febbraio 2015 un importo – da considerarsi, anche ai fini fiscali, a titolo di restituzione parziale degli importi inizialmente sottoscritti dai quotisti – pari a Euro 14.084,21, tramite bonifico bancario.

Il valore unitario della quota al 31 12 2014, pari a Euro 63.156,396, non poteva tener conto del rimborso parziale effettuato nel 2015, i cui effetti si sono visti sulla rilevazione al 30 giugno 2015. Il sottoscrittore, che ha versato inizialmente Euro 50.000 per ogni quota, doveva considerare, dopo il rimborso parziale, il nuovo valore “nominale” di Euro 35.915,79.

L’eventuale eccedenza del valore quota rispetto al nuovo valore “nominale” è da considerarsi, quindi, “plusvalenza”: il sottoscrittore dovrà, quindi, confrontare il valore quota pubblicato da settembre 2015 con questo importo in linea capitale e non più con il valore originario di acquisto.

In data 26 gennaio 2017, l'assemblea dei soci di Credem Private Equity SGR S.p.A. (la "SGR") ha deliberato, con efficacia in pari data, la messa in liquidazione del Fondo in considerazione della conclusione delle attività relative alla dismissione delle partecipazioni attive residue.

Il Consiglio di Amministrazione della SGR ha approvato, in pari data, la relazione annuale del Fondo al 31 dicembre 2016 e ha deliberato, altresì, la distribuzione di un rimborso parziale di importo complessivo pari a Euro 53.438.492,80, corrispondenti a Euro 69.400,63 per ciascuna quota del Fondo, così suddiviso:

  • Euro 14.233.334,50, corrispondenti a Euro 18.484,84 netti pro quota a titolo di rimborso netto, in quanto già assoggettato a imposizione fiscale da parte del Fondo;
  • Euro 11.550.000,00, corrispondenti a Euro 15.000,00, lordi pro quota a titolo di rimborso lordo, il quale verrà conseguentemente assoggettato a una tassazione del 26% da parte del Fondo;
  • Euro 27.655.158,30, corrispondenti a Euro 35.915,79 pro quota in conto capitale, e quindi non assoggettato a tassazione.

La distribuzione delle somme di cui al precedente elenco avverrà con data pagamento 2 marzo 2017.

Si evidenzia, sin d'ora, che, in sede di distribuzione del rimborso parziale, i partecipanti dovranno fornire alla SGR, ove dalla stessa richiesto, anche tramite le filiali di Credito Emiliano e di Banca Euromobiliare ovvero per il tramite degli intermediari autorizzati presso i quali intrattengono rapporti di conto corrente:

  • le informazioni necessarie ai fini dell'adempimento degli obblighi di adeguata verifica di cui al D.Lgs. 21 novembre 2007, n. 231, e relativa normativa attuativa;
  • le coordinate del conto corrente bancario su cui accreditare le somme oggetto di distribuzione.

Si ricorda, altresì, ai partecipanti che detengono un certificato fisico che, ai fini della riscossione delle somme oggetto di distribuzione, delle ulteriori somme che potranno essere distribuite nel corso della procedura di liquidazione, nonché del rimborso finale, lo stesso dovrà essere presentato al Depositario, BNP Paribas Securities Service - Milano.

La delibera di liquidazione è a disposizione dei partecipanti presso la sede legale della SGR, nonché sul suo sito internet www.credempriveq.it ed è stata pubblicata su “Il Sole 24 Ore“ il 9 febbraio 2017 (tombstone).


© Credem Private Equity SGR SpA • Gruppo Bancario Credito Emiliano • Credem
Website by Arscolor.com